100 cose da fare a Malaga

Molto spesso gli studenti dei nostri corsi ci chiedono cosa possono fare nel loro tempo libero. Non è facile rispondere perchè Malaga è talmente bella che toccherebbe scrivere una lista di almeno un centinaio di cose da fare…beh…Alhambra Instituto l’ha fatto…100 cose cento (mica 99, 100!) che vi consigliamo di fare se vivete qui, prima di morire (vabbè l’ho messa un pò tragica però fa audience).

 
Giochiamo al “celo, manca”, allora? 
LE 100 COSE DA FARE A MÁLAGA PRIMA DI MORIRE
1. Passeggiare per Calle Larios
2. Bere un Moscatel a la “Casa de Güardia”
3. Visitare “La Manquita” (Cattedrale di Málaga)… e no, non vale solo l’esterno!
4. Mangiare Espetos sul lungomare di Pedregalejo
5. Accendere un faló sulla spiaggia della Malagueta la Notte di San Juan, il 21 di Giugno
6. Visitare il Museo Picasso (la Domenica é gratis)
7. Partecipare ed Ubriacarsi come se non ci fosse un domani alla “Feria de Agosto”
8. Godersi la spettacolare vista dalla terrazza dell’Hotel AC Malaga Palacio
9. Andare in giro per locali tra Plaza Uncibay e Plaza Mitjana
10. Farsi una foto abbracciati alla statua di Picasso in Plaza de la Merced
11. Fare shopping al Vialia (stazione María Zambrano)
12. Provare le berenjenas con miel
13. Socializzare con le vecchiette su un autobus
14. Visitare l’Alcazaba
15. Darsi appuntamento In fondo a Calle Larios, “davanti a Woman’s Secret” (se non l’hai fatto nemmeno una volta, non  hai maivissuto a Malaga)
16. Passare almeno mezza giornata alla Fnac
17. Assistere a qualche evento o proiezione del Festival del Cinema
18. Mangiare un piatto di Gambas a la plancha o Gambas Pil Pil
19. Trovare refrigerio tra le palme del Paseo del Parque in un giorno soleggiato
20. Ordinare un mojito da un litro
21. Fare un giro al CaCMa (Centro di Arte Contemporanea di Málaga)
22. Rilassarsi per un paio d’ore in una teteria (consigliabile quella in Calle San Agustín)
23. Entrare nel teatro Cervantes
24. Assistere ad una partita del Málaga alla Rosaleda (possibilmente tifando come un pazzo e mangiando “Pipas”)
25. Visitare il Museo Thyssen
26. Comprarsi un fiore per capelli (si si avete capito bene, che siate uomini o donne!)
27. Riuscire a finire almeno una delle papas asadas di Papa’s
28. Fermarsi ad ascoltare il gitanillo sdentato che canta flamenco a todo pulmón (in cittá lo conoscono tutti!)
29. Visitare la fabbrica della birra San Miguel
30. Entrare nella casa natale di Picasso
31. Assistere ad un concerto pop all’auditorio municipal
32. Sperimentare l’ebbrezza della semana santa andalusa
33. Tapear da Pepa y Pepe (se sono sul menú, provate i dátiles con bacon!)
34. Ballare fino all’alba in uno dei tanti bar o disco del centro della città
35. Assediare le porte dell’Hotel Ac Malaga in attesa di qualche VIP
36. Adattarsi agli orari andalusi: pranzare alle 16, cenare alle 23
37.  Far diventare pazzo il cameriere de El Tintero 
34.  Visitare il museo interattivo della Musica
35. Saziarsi di pescaíto Frito
36. Assecondare le offerte dei PR (Chupito gratis, prima consumazione gratis) e ubriacarsi senza spendere una lira.
37. Sedersi sugli scaloni del Teatro Romano
38. Leggere le citazioni famose dedicate a Málaga sulle panchine dei giradini nei pressi della Plaza del General Torrijos
39. Comprare souvenirs in uno dei negozi del nuovo “entorno” commerciale del Museo Thyssen
40. Attraversare a piedi il Muelle Uno fino al faro
41. Fare un giro su una carrozza trainata da cavalli
42. Vedere le decorazioni dell’Alameda Principal sotto Natale
43. Vagare senza meta per le stradine secondarie, scoprendo ogni giorno scorci nuovi
44. Visitare il museo dell’automobile
45. Provare l’ensalada malagueña
46. Ordinare un caffé come fanno i malagueñi: nube, sombra, mitad, corto…
47. Sorseggiare un cocktail ascoltando musica chill out sulla terrazza dell’hotel Room Mate Larios
48. Tentare la sorte con un biglietto della lotteria
49. Infilarsi nel Pasaje Chinitas
50. Assistere ad uno spettacolo flamenco al Centro Kelipé
51. Visitare il Cimitero Anglicano Inglese, il piú antico della penisola iberica
52. Alzare gli occhi verso la bandiera in Plaza de La Constitución
53. Scoprire l’Iglesia del Sacrado Corazón
54. Fare colazione con un “pitufo tostao”
55. Assaggiare i Boquerones en Vinagre
56. Fare un bagno in puro stile tradizionale arabo a El Hammam
57. Visitare il “Rastro” di Málaga al Cortijo de Torres (zona recinto feriale)
58. Assistere alla Gran Sfilata di Carnevale
59. Pranzare alla Malagueta con un cartone di pizza take away di Pizza Pino.
60. Partecipare a un botellón legale al Paseo de los Curas, nella zona del porto
61. Concedersi un’escursione in giornata in qualche paesino nelle vicinanze (Benalmadena, Fuengirola, Mijas, Marbella, Torremolinos, Nerja…)
62. Fare footing sul paseo maritimo
63. Guardare le vetrine in Calle Nueva
64. Visitare il Mercado Central de Atarazanas.
65. Cenare al Beato.
66. Godersi un tramonto dal mirador del Gibralfaro
67. Spendere soldi all’outlet Plaza Mayor
68. Usare la scorciatoia del “Tunnel” per andare in spiaggia
69.Sorridere da sola per strada come un’ebete (se detto cosí vi sembra strano, andate a Málaga: lo farete anche voi!)
70. Passeggiare costeggiando il Río Guadalmedina
71. Visitare il Santuario della Victoria, Santa Patrona di Málaga.
72. Provare i churros con chocolate
73. Parlare male dei sivigliani con qualcuno del luogo
74. Andare a Puerto Banús per contemplare yacht ed auto lussuosissime (possibilmente esclamando almeno una volta “toh, la mia barca”).
75. Provare la tortilla de patatas
76. Conoscere il Jardín Botánico de la Concepción
77. Passeggiare lungo Calle Granada
78. Comprare un sacchetto di mandorle fritte da qualche venditore ambulante del centro storico
79. Bere una birra Alhambra Verde
80. Entrare almeno una volta nella Antigua Casa de Guardia sulla Alameda principal, la taverna piú antica di Málaga (risale al 1840).
81. Visitare il museo delle arti e dei costumi popolari
82. Vedere anche dall’interno la Plaza de Toros de La Malagueta
83. Salire sul Monte San Anton
84. Fare un’escursione di montagna nel Parque Natural Montes de Málaga, il polmone verde della cittá
85. Contemplare i patios del palacio episcopal in Plaza del Obispo (la visita è gratuita)
86. Digerire una paella sulla spiaggia de El Palo
87. Fare un giro da Desigual in Calle Larios in periodo di saldi (si trovano gonne e vestiti carinissimi a 19 euro!)
88. Conoscere la moderna zona universitaria di Teatinos (raggiungibile in bus dall’Alameda Principal)
89. Guardare un film nel suggestivo Cine Albeniz
90. Assaggiare l’ensalada malagueña
91. Mangiare un gelato nel porto
92. Scoprire i mercatini etnici di plaza de la Marina (ci sono solo in alcuni periodi dell’anno)
93. Rilassarsi al Café con Libros di Plaza de la Merced
94. Visitare il museo Felix Revello de Toro
95. Fare shopping al centro commerciale Larios Centro
96. Approfittare dell’offerta “tutto a 1 euro” un Mercoledí sera ai 100 montaditos di Plaza de la Constitución
97. Andare a vedere una partita di basket al palacio de deportes Martín Carpena
98. Bere un “rebujito”
99. Rilassarsi da Starbucks in aeroporto, in attesa del volo.
100. Tornare, ché tanto da qui a due mesi sará sicuramente cambiato qualcosa.